Rete da pesca illegale rimosso dal sito Dive Coiba


net removal

Poiché Marviva fermato pattugliando la Coiba National Park, pesca illegale (sport- e la pesca commerciale) all'interno del parco purtroppo è di arrivare a un problema serio di nuovo. Recentemente abbiamo scoperto una grande rete da pesca che copre una parte importante di un sito di immersione chiamato "Bajo 20". Dopo aver segnalato questo a ANAM (l'Agenzia panamense Ambientale), che si occupa di gestire, mantenere e proteggere questo patrimonio mondiale dell'UNESCO, nulla deve essere fatto per rimuovere la rete e minimizzare il danno.

Con il supporto di Expeditions ANCON, che ha coperto una parte dei nostri costi di logistica e la Smithsonian Tropical Research Institute che offrono alloggio gratuito durante il lavoro in Coiba, Scuba Coiba con l'aiuto di sommozzatori professionisti Kevan Mantell, Benjamin Harris e Adrian Sultana rimosso la rete e galleggiavano la boa sub annegati dalla rete(s) in questo sito di immersione profonda, Qual è uno dei siti di immersione firma di Coiba, covered by corals and a very important reproduction area for snappers. La boa purtroppo perso la sua flotability a causa della compressione della schiuma e ha dovuto essere temporaneamente tenuto a galla attraverso una boa ausiliari. Speriamo di poter ottenere una nuova boa presto per sostituire il sistema temporaneo.

Tags: , ,

Comments & Risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *